Blah Blah Blah Ondarock On Air

Blah Blah Blah Ondarock On Air – Parklife: vita, maschere e miracoli di Damon Albarn

Chi si cela dietro le mille maschere di Damon Albarn? Dalla smorfia annoiata tardo adolescenziale alla definizione sbarazzina del pop britannico alla maturità che diventa cartoon, al terzomondismo, al nomadismo, all’eremitaggio… Marco e Davide, devoti, volevano recapitargli un regalo per l’imminente Natale ma non l’hanno trovato. Sconfortati, hanno contattato Fabio Guastalla che conosce anche l’ultimo CAP e hanno cercato di corromperlo. Damon, stiamo arrivando!

Blah Blah Blah Ondarock On Air – Scomodi, indesiderati, infami: dischi da non pubblicare(?)

La colonna infame, gli untori e appestatori di generi, di scene prestigiose, nobili, prima del loro avvento, opere da evitare, dischi da negare, da annientare, da non tramandare ai posteri, guai a voi! Marco e Davide, in compagnia di ospiti, tutti vaccinati e privi di qualsiasi timore, si fanno largo tra la folla attonita, pronti ad abbracciare il prossimo negletto e sfortunato. Lazzari, alzatevi e camminate!!!

Blah Blah Blah Ondarock On Air – Still 1981: il ritorno dei neoromantici

Ancora lui, il 1981, con Reagan, la Lady di Ferro e un’improvvisa voglia di decorare la propria vita, di mettersi in posa, di condensare il tutto in tre minuti tre di (video)canzone. Davide e Marco, retromaniaci d’assalto, si fanno scortare dall’archeologo Alessandro Pogliani e riaccendono i riflettori su quello che capitava 40 anni fa.Troppo bello, il rischio è rimanere intrappolati in una scherzo spazio-temporale.

Blah Blah Blah Ondarock On Air – B-Sides: il culto del lato B, tra tesori e rarità

Cosa si nasconde dietro la facciata? Che il lato A sia da considerarsi solo pura convenienza? Il retro e i suoi rimandi psicologici, misteriosi, temuti. Il lato B, la B-side solo per pochi affezionati, temerari, la palestra per sperimentare al riparo dai giudizi immediati, sommari, l’angolo protetto. Marco e Davide, sempre pronti a rigirare la frittata, si ricordano di quanto fosse bello maneggiare i 45 giri e scovare oltre l’hit qualcosa di speciale. Senta lei, si volti, per cortesia!..

Blah Blah Blah Ondarock On Air – Dischi attesi, cocenti delusioni

L’attesa spasmodica che cresce, che non ti fa prendere sonno, che quasi ti soffoca e poi… l’agognato giorno che alfine giunge, quello in cui verrà pubblicato il disco che, sei sicuro, cambierà le sorti del genere umano, o giù di lì. E invece non ti piace, lo respingi, lo detesti, lo odi, giuri vendetta, non ti dai pace e non senti ragioni. Marco e Davide, scafati a mille mila delusioni, sono altresì convinti che, prima o poi, accoglieranno l’opera definitiva o, almeno, quella promessa. Nel mentre, si lasciano andare a ricordi poco piacevoli che somigliano a riti propiziatori.

Blah Blah Blah Ondarock On Air – L’identità: la musica tra mistificazione e autenticità

Chi siamo? Chi vorremmo essere? Chi dovremmo essere? Essere o non essere? Meglio essere o apparire? O forse l’artificio è il viatico più appropriato per trovare l’essenza? Avere un’identità precisa è la conditio sine qua non per essere giudicati artisti veri? Ma l’essere artista non significa in qualche modo mistificare? Fino a dove è lecita la bugia? Quesiti di metà autunno, vicoli ciechi percorsi dai tipi presuntuosi (o ambiziosi? O è la stessa cosa?), ossia Marco e Davide, quelli di Blah Blah Blah – Ondarock On Air, che, come spesso accade, non cavano un ragno dal buco e allora chiamano rinforzi, chiamano Lei, la strega cattiva… o Biancaneve? Insomma, chiamano in soccorso Silvia Artemisia, da Verona a Milano, in maschera, ma forse no. A un passo da Halloween, dai santi e pure dai morti, ma più vivi e misteriosi che mai.

Blah Blah Blah Ondarock On Air – Back To 1981: come eravamo 40 anni fa

E poi ci ritroveremo al Roxy Bar a bere del whisky e partirà il consueto “Come eravamo”… Nostalgia canaglia, certo, ma, come spesso accade, riannodare alcuni fili serve a comprendere meglio l’attualità. Marco e Davide, malinconici intellettuali con aspirazioni da storici, spesso tassonomici fino all’esasperazione ma con un cuore grande così, ripartono con il giro nel passato, in un anno che cambiò non poche cose. We want our 1981.

Blah Blah Blah Ondarock On Air – I 40 anni di Dare e l’utopia del disco pop perfetto

La canzone che stende tutti, che non fa prigionieri, che si attacca a cuori e menti come un alien simpatico, che contribuisce a disegnare le nostre giornate, le annate, la vita intera. Un mistero della fede, la conferma dell’ingegno umano. E se invece le canzoni perfette una di seguito all’altra fossero dieci? Marco e Davide, da sempre ammirati e sconcertati di fronte ai grandi compositori popolari, si ricordano che ricorre il 40esimo compleanno del pop album perfetto degli Human League e non resistono nel sentirsi parte di un grande progetto. Illusi ma felici.

Blah Blah Blah Ondarock On Air – Cornamuse, kilt e ombrelli aperti: il piovoso mondo del rock scozzese

Cosa si nasconde dietro il Vallo di Adriano? In quelle brughiere settentrionali, in cui le legioni romane mai osarono transitare, è nata e si è alimentata una storia carica di orgoglio, gonne maschili, litri di whisky, aggressività meticolosamente coltivata. Marco e Davide, cuori coraggiosi, si avventurano in quelle lande misteriose, in cerca di mostri, eroi e regine. E la musica? Occorre chiamare un agente segreto.

Blah Blah Blah Ondarock On Air – Viaggio al centro del mondo: Mannarino e il folk world

Sogno, fuga, realizzazione, scoperta. Il viaggiatore, anche il più consapevole è sempre inatteso, inizialmente non condiviso e poi sempre più contaminato. Sulla strada di ritorno ci si sentirà come Odisseo, Cristoforo, Alessandro o Eugene? Marco e Davide, turisti per caso, filosofi dell’On The Road (again), con la valigia mai pronta, sentono il profumo del cambio di stagione e del rischio. Cosa c’è dietro l’angolo? Una nuova frontiera? il senso della vita? Un sacco di zanzare?