Blah Blah Blah Ondarock On Air

Blah Blah Blah Ondarock On Air

Evoluzioni o tentativi velleitari? Maturità artistica o furbata in cerca di nuovi consensi? La storia della musica popolare è ricca di cambi di registro, di stravolgimenti di stile, di mutamenti di genere. Marco e Davide ripercorrono, tra passato e strettissima attualità, trasformazioni che hanno causato entusiasmi o ritorsioni.

Blah Blah Blah Ondarock On Air

Come ogni stagione, Marco e Davide si fanno un bel giretto nella musica di 40 anni fa, e con loro si portano l’esegeta dei bei tempi che furono, l’esploratore compulsivo e maniacale di quello che accadeva sui giradischi di quattro decenni orsono, Alessandro. Solo che questa volta la cosa assume connotati speciali: il 1979 fu anno cardine, quasi o quanto il biennio 66-67: il punk che diventava post, che dava vita alla new wave, le nuove discoteche, fisiche e cerebrali, un certo fashion che cominciava a fare capolino. E la gente cominciava a isolarsi, con l’avvento dell’walkman. Indossate un bel girocollo e viaggiate nel tempo con noi.

Blah Blah Blah Ondarock On Air

Pop non Pop: FKA Twigs e altri numeri 1 impossibili – Vorrei ma non posso, forse non riesco, ma ci provo. Ho tutto: strofe propedeutiche, ritmi galvanizzanti, atmosfere inebrianti, chorus mica male, coreografie di primissimo livello, eppure…
Pop senza dubbio, e invece no, manca qualcosa, o forse ha quel qualcosa in più per diventare altro. Outsider direbbe qualcuno.
Marco e Davide, Sherlock Holmes del sembra ovvio, scovano una serie di personaggi pretenziosi, stralunati, oppure perfettamente consci della propria regolarità mancata di un soffio e ve li presentano.

Blah Blah Blah Ondarock On Air

Contro le brutture della musica moderna, Marco e Davide, i due alfieri di Blah Blah Blah Ondarock On Air inaugurano la Rivoluzione con una serata dedicata all’arte della canzone più sofisticata, preziosa, vera panacea contro le storture di questa bieca esistenza. In alto i cuori, vietato sbagliare anche solo un avverbio.

Blah Blah Blah Ondarock On Air

State fuggendo, e c’è qualcuno che vi segue, non sapete dove andare, siete in affanno, all’orizzonte si profila l’ascolto di un nuovo disco MATTONE e guai a voi se non vi piacerà. Ma non tutto è perduto: citofonate a Radio Atlanta, ci saranno Marco e Davide, hanno già organizzato le barricate, a breve la loro diventerà un’ambita meta turistica. Chiedete asilo politico. Fate presto!!!

Blah Blah Blah Ondarock On Air

Poche storie: si sente dire in giro che lì fuori non ci sia nulla di nuovo da ascoltare. “Ma perché… oggi si fa ancora bella musica? Ma quando mai?! Ma ti ricordi quando… “. Classici irriducibili di chi ha paura di osare, di chi non ha voglia di cercare, di chi si adagia sul proprio divano preferito; ma sarà ormai logoro, che diamine! Poi la schiena ne risente, e così anche la mente e i sensi tutti, e il gusto pure. Date retta: è pieno di musica nuova, bella, strana, ma anche normale, magari ordinaria, ma intanto scommettiamo che non l’avete ancora ascoltata? Marco e Davide, di ritorno dalla consueta e lunghissima estate di baldorie, inaugurano la nuova stagione di Blah Blah Blah Ondarock On Air, l’undicesima con una ricca parata di novità: mettetevi comodi e compratevi un nuovo divano!