Oggi parliamo di

Oggi parliamo di… Pietro Soraci

Pietro Soraci è nato a Catania. Ha cominciato a suonare il pianoforte all’età di tre anni. Ha debuttato ufficialmente con l’orchestra al Teatro Massimo Bellini a soli undici anni, e successivamente ha completato gli studi sotto la guida di Emilia Miozzi . Si è ulteriormente perfezionato con Antonio Trombone, Elisabeth Leonskaja, Massimo Bertucci, Vincenzo Vitale, Andrej Jasinski. Ha subito intrapreso una brillante carriera che lo ha portato a suonare in prestigiose sale e per importanti società in Italia e all’estero. Vincitore di numerose competizioni nazionali e internazionali è stato inoltre segnalato come miglior pianista italiano al concorso internazionale Chopin di Varsavia nel 1985. Sta incidendo per la DA VINCI PUBLISHING l’opera completa di Bach per tastiera (col patrocinio della Baerenreiter) oltre ad aver pubblicato un CD su Chopin (24 studi) e uno su Strawinski. È titolare di una cattedra di Pianoforte al Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano.

Oggi parliamo di… Sergio Scappini

Titolare della prima cattedra di fisarmonica in Italia, presso il conservatorio “Gioachino Rossini” di Pesaro, attualmente è ordinario presso il conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. Ha studiato fisarmonica, pianoforte e composizione con E. Spantaconi, A. Porrini e B. Bettinelli. Ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali tra cui il XXIV trophee mondial della C.M.A. (Confederation Mondial de l’Accordeon). Svolge intensa attività didattica e concertistica come solista, camerista e con orchestra presso importanti stagioni in prestigiose sedi. Ha collaborato con la “Roland Europe” alla creazione della V-accordion, la prima fisarmonica virtuale al mondo, della quale è stato testimonial in tutto il mondo. Nel 2010 è stato insignito dell’Award “Electronic Arts Hamamatsu”. Dopo essere stato responsabile musicale del progetto Bugarievo attualmente è a capo del settore musica della “Proxima”, azienda leader della fisarmonica digitale. È vincitore del concorso per fisarmonicista di palcoscenico del Teatro alla Scala di Milano.

Oggi parliamo di… Alessandro Valtulini

Ospite di Oggi parliamo di… è Alessandro Valtulini, Compositore e Direttore d’orchestra. Nato a Brescia, all’età di 6 anni comincia a studiare pianoforte con il Maestro Giancarlo Corna, studia in conservatorio a Brescia dove termina gli studi nel 2009. Studia pianoforte con Giampaolo Stuani, Composizione con Paolo Ugoletti e Direzione D’orchestra con Umberto Benedetti Michelangeli e Roberto Tolomelli. Finito gli studi si reca subito in Inghilterra dove presenta la sua musica sinfonica alle grandi orchestre londinesi. Debutta a solo 25 anni a Londra con la Philharmonia Orchestra dirigendo la sua musica sinfonica presentando in Prima Mondiale Assoluta 9 Opere Sinfoniche con un programma di oltre 3 ore di musica, risultando il più giovane Compositore – Direttore D’orchestra al mondo in assoluto di oggi segnando ben 10 Primati mondiali assoluti. Vincitore del Premio Arca d’oro nel 2016 come premio alla carriera di Compositore – Direttore D’orchestra, premio vinto da Gervieg, Temirkanov, Muti, Abbado, Chailly. Nel 2019 rientra in Italia portando la sua musica sinfonica con un Rientro in Patria a Bergamo con 5 Premiere Mondiali, ottenendo un grandissimo successo da parte della critica e del pubblico. EÈ l’autore della Valtulini Opera Omnia, un integrale di ben 23 Opere Sinfoniche per un totale di circa 10 ore di musica. È l’autore di una nuova musica sinfonica concepita per il futuro della grande musica. Uno stile sinfonico innovativo, nuovo di idee, innovazione sul contrappunto e sulla forma della fuga. Uno stile capace di creare forte emozioni al pubblico che ascolta questa musica.

Oggi parliamo di… Arianna Cammarota

Ospite di Oggi parliamo di… è la cantautrice e autrice emergente Arianna Cammarota Arianna Cammarota, (in arte Nina) inizia a studiare privatamente pianoforte a circa 6 anni a Bergamo, seguita Maria Luisa Gori. A marzo 2017 Arianna intraprende un percorso di canto all’IMA Italian Music Academy diretta da Fabrizio Frigeni, seguita prima dalla maestra Beatrice Sinigaglia e successivamente da Lalla Francia e Simona Bovino. A settembre dello stesso anno Arianna si iscrive al DAMS di Bologna, in cui intraprende il percorso musicale concluso a luglio 2019. A Ottobre 2018 Arianna è finalista nazionale al BMA – Bologna Musica D’autore con il suo brano Supernova. A novembre 2018 inizia sua collaborazione con Michele Clivati e Roberto Vernetti presso lo studio di registrazione NEXT3 di Bergamo, in qualità di autrice e cantautrice per IMA. Grazie a questa collaborazione il suo brano “Ferma questo istante” raggiunge la semifinale di The Voice of Italy 2019 interpretato da Andrea Bertè (UMI Italia). A gennaio 2021 Arianna inizia a collaborare con Luca Balduzzi con cui attualmente è impegnata nella scrittura di un progetto.

Oggi parliamo di… Michele Boni

Michele Boni Music chitarrista e polistrumentalista che presenterà il suo nuovo album “In compass time” L’ album “In compass time” è il primo album solista del chitarrista e polistrumentista Michele Boni. Dopo una lunga esperienza come turnista pop (Fedez, Arisa, Gaia Gozzi, Dear Jack, Benji e Fede etc.), musicista d’orchestra, ed un percorso da compositore per musica da film, questo progetto discografico nasce dall’esigenza di racchiudere in un album una lunga ed attenta ricerca sulla musica folklorica senza mai dimenticare una senso della melodia popular e di facile ascolto. Tra i crediti di quest’album figurano musicisti da ogni parte del mondo che conferiscono a questo lavoro una veridicità ormai rara e priva della “freddezza” dei suoni campionati al computer. Potrete infatti sentire sezioni di percussioni dal Brasile o dall’India, flauti dall’ Irlanda, Bandoneon dal Chile, Duduk dalla Turchia, Kalimbe da Capo Verde e tanto altro ancora!

Oggi parliamo di… Antonietta Incardona

Pianista e concertista, si laurea in pianoforte a Milano sotto la guida del M. V. Balzani. Studia composizione con Carlo Alessandro Landini e direzione d’orchestra con i Maestri Maurizio Dones, Attilio Martignoni e Daniele Agiman. Consegue il diploma accademico presso l’Accademia Pianistica Internazionale con Pier Narciso Masi a Imola. Si laurea al Dams di Bologna in musicologia. Effettua diverse registrazioni televisive, tra cui Rai3, radiofoniche ed incisioni discografiche per la Pongo Edizioni; la Sheva Collection e TopRecords. Vincitrice di numerosi Concorsi Nazionali ed Internazionali, si è esibita in vari Teatri e sale da concerto in Italia e all’estero. Dal 2010 è Presidente di Polimnia Cultura. E’ stata per tre anni il direttore artistico per l’evento THIS TIME IS FOR YOU dedicato a Michael Jackson presso il Teatro Fraschini di Pavia e il Teatro Nuovo di Milano. Dalla primavera 2019, collabora stabilmente con l’Orchestra Filarmonica dei Navigli, con la quale si è esibita nell’organico e anche come solista con il Concerto di Mozart 466 e il Primo Concerto di Beethoven.

Oggi parliamo di… Abraca Duo

Abraca Duo, formazione chitarristica nata nel 2017 dall’incontro tra Gabriele Sardo e Valentina Valente. Diplomati rispettivamente al Conservatorio G. Cantelli di Novara e al Conservatorio G.Verdi di Milano. Il loro interesse per la musica del XX e del XXI secolo li ha portati a costruire un percorso musicale basato su sonorità moderne ed eclettiche, orientate soprattutto sulla world music. Il duo esplora anche repertori più tradizionali che spaziano dal Barocco al Classicismo. Hanno all’attivo numerosi concerti in collaborazione con diverse realtà del territorio milanese.

Oggi parliamo di… Il Duo Colardo – Conte, violoncello e pianoforte

Il Duo formato da Luca Colardo, violoncello, e Sandra Conte, pianoforte, si è formato nel 2009 all’interno del Conservatorio “G.Verdi” di Milano. Nel 2010 ha vinto il Premio Rancati indetto dal Conservatorio di Milano e nel 2011 il “Premio Nazionale delle Arti” per la sezione Musica da Camera, risultando il miglior gruppo da camera di tutti i Conservatori d’Italia. Nel 2012 ha vinto il primo premio assoluto al Concorso Internazionale “Gianluca Campochiaro” di Pedara (CT) ed è risultato finalista al Concorso F.Cilea di Palmi (RC). Nel 2015 ha ricevuto una menzione speciale al Concorso internazionale Ibla Grand Prize (Ragusa). Si è esibito in diverse stagioni e rassegne del panorama musicale italiano.

Oggi parliamo di… Sonia Bo

Sonia Bo si è diplomata in Pianoforte (1981) e in Musica corale e direzione di coro (1983). Ha studiato Composizione con Renato Dionisi e Azio Corghi (diploma col massimo dei voti presso il Conservatorio di Milano nel 1985) e poi con Franco Donatoni (diploma nel 1988 all’Accademia di S. Cecilia a Roma). Oltre a numerosi riconoscimenti (targa d’oro- Concorso di Trieste-, Bucchi,Okanagan Music festival, ecc.), ha vinto vari primi premi (1985: concorsi internazionali Fondazione Guido d’Arezzo e Fondazione Culturale Europea – anno europeo della musica. 1986: concorso Savagnone di Roma e nel 1988 Alpe Adria Giovani di Trieste). Nel 2001 e 2004 sue composizioni hanno vinto la selezione per il festival internazionale ISCM. Suoi lavori sono stati eseguiti in varie rassegne e teatri (Stagione Concertistica della Scala e dell’Orchestra Verdi, Festival Milano Musica, I Pomeriggi Musicali, Milano Classica, Nuova Consonanza, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Comunale a Firenze, La Biennale, Carlo Felice a Genova, Teatro Bellini di Catania, Di nuovo Musica, Rive-gauche, Antidogma, Festival Focus-Juillard School a New York, Almeida Theatre a Londra; ecc.), trasmesse da diverse emittenti e pubblicate da Ricordi, Curci, Rugginenti, Edi-Pan, Sconfinarte. Insegna composizione presso il Conservatorio di Milano, dove nel triennio 2010/13 ha ricoperto la carica di Direttore.